Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


09:30-12:00 Domenica
15:00-19:00 Mar,Mer,Gio,Sab,Dom
20:00-02:00 da Martedì a Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Ottobre 2018 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
  1  2  3  4  5
  8  9101112
1516171819
2223242526
293031    

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 53 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Lunedì 22 Ottobre 2018 13:31

Gli ultimi articoli

  1. Accademia qualifica altre tre Squadre al CIS U16
    Domenica 21 Ottobre 2018
  2. Ouwen Xu vince il CIG a Ciserano
    Lunedì 08 Ottobre 2018
  3. Progetto TUSAT 2018 2019
    Lunedì 01 Ottobre 2018
  4. Istituto Gonzaga: ripartono i Corsi scolastici
    Lunedì 01 Ottobre 2018
  5. Alessandro Cervini raggiunge la 2N a Pavia
    Lunedì 01 Ottobre 2018
  6. Il Fine Settimana di Accademia
    Mercoledì 26 Settembre 2018
  7. Miglio di Sport 2018
    Mercoledì 26 Settembre 2018
  8. Campionato Sociale 2018
    Domenica 23 Settembre 2018
  9. Trofeo CONI: Finale Nazionale...Vittoria!
    Giovedì 20 Settembre 2018
  10. CIS Under 16 Fase Regionale
    Domenica 16 Settembre 2018
  11. Dal 20 settembre riprendono gli INCONTRI DEL GIOVEDI' col MI Fabrizio Bellia
    Domenica 16 Settembre 2018
  12. Torneo Felice Bosi 2018
    Sabato 15 Settembre 2018
  13. Invito agli Scacchi!
    Venerdì 07 Settembre 2018
  14. Bratto: benissimo Di Trapani e Pavesi
    Domenica 26 Agosto 2018
  15. Un Grazie sentito ad Ozzero
    Lunedì 30 Luglio 2018
  16. Scuola della Domenica Mattina 2018/2019
    Venerdì 27 Luglio 2018
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



La Stella Danzante. Sei Versioni del Caos
Cultura - Conferenze
Scritto da Gianluca Introzzi   
Lunedì 21 Maggio 2018 14:59

Stella Danzante FilologicoLa chiarezza è un dono. Inanellare, parola dopo parola, frase dopo frase, concetti complessi resi in forma accessibile fino a formare una ricca trama di idee non è cosa da tutti. Occorre innanzitutto sapere di cosa si scrive, ovvero conoscere. Quindi organizzare tale conoscenza in una struttura razionale di concetti chiari e precisi, connessi gli uni agli altri in una lunga catena discorsiva. Giorgio Chinnici ha questo dono. Dopo libri sulla relatività (Assoluto e relativo, 2015), il matematico Alan Turing (Turing, 2016) e la meccanica quantistica (Guarda caso, 2017), questa è la sua prova più difficile. Partendo da “caos”, un sostantivo con molti significati (fortemente polisemico, direbbe il Chinnici appassionato di linguistica), l'autore sviluppa e analizza sei possibili sue declinazioni. Insegue ed esplicita il caos nelle sue forme: dalla creazione all'informazione, per continuare con irreversibilità, simmetria, imprevedibilità e casualità. Il capitolo finale, Casualità, è una sequenza di illuminazioni e di sorprese che si succedono una dopo l'altra, come uno spettacolo pirotecnico in una notte d'estate. Questo libro costituisce un viaggio affascinante, che apre prospettive su orizzonti solitamente ignorati: dall'infinitamente grande all'infinitamente piccolo, dalle conoscenze scientifiche al sapere filosofico, tra tante citazioni letterarie. Con una semplicità che ricorda i discorsi fatti tra amici attorno a un buon bicchiere, l'autore ci spiega perché termini e concetti apparentemente distanti dalla nostra vita siano importanti anche nel quotidiano. Se la sfida era difficile, il risultato è un successo: aver fatto chiarezza e messo ordine concettuale in quello che chiamiamo caos.

L'autore, Giorgio Chinnici, aspetta appassionati, interessati e curiosi sabato 26 maggio al Circolo Filologico di via Clerici 10 in Milano per una presentazione e discussione del suo ultimo libro di cui pubblichiamo la prefazione del Prof. Gianluca Introzzi del Dipartimento di Fisica dell'università di Pavia. L'ingresso è libero.