Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


15:00-00:00 da Lunedì al Sabato
09:30-00:00 Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Dicembre 2022 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
     1  2
  5  6  7  8  9
12131516
19202122232425
2728293031 

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 182 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Venerdì 02 Dicembre 2022 10:03

Gli ultimi articoli

  1. Accademia è più Social con Twitter
    Giovedì 01 Dicembre 2022
  2. Ragazzi e Ragazze che scalano i Monti
    Giovedì 01 Dicembre 2022
  3. I vincitori del Campionato Sociale 2022
    Giovedì 01 Dicembre 2022
  4. SDM: Allenamento didattico Risultati
    Mercoledì 30 Novembre 2022
  5. Torna il Semilampo della Domenica Pomeriggio
    Martedì 29 Novembre 2022
  6. Il Fine Settimana di Accademia
    Martedì 29 Novembre 2022
  7. Torneo Felice Bosi: Risultati e Classifiche
    Lunedì 28 Novembre 2022
  8. Il Fine Settimana di Accademia
    Mercoledì 23 Novembre 2022
  9. MCCL: Tappa di Dicembre a Cinisello Balsamo
    Martedì 22 Novembre 2022
  10. Ria entra nella 2N
    Martedì 22 Novembre 2022
  11. Leo e Ria a Recco
    Martedì 22 Novembre 2022
  12. Tornei TUSAT di Sabato 19 Novembre
    Martedì 22 Novembre 2022
  13. Il Fine Settimana di Accademia
    Giovedì 17 Novembre 2022
  14. TUSAT e SDM: Risultati
    Mercoledì 16 Novembre 2022
  15. Semilampo della Domenica Pomeriggio: Classifica
    Lunedì 14 Novembre 2022
  16. Leonardo Vincenti è CM!
    Domenica 13 Novembre 2022
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



Match Moscow vs Milano: il Maestro Mario Lanzani alla sua Squadra
Giovanile - Didattica giovanile
Scritto da Mario Lanzani   
Martedì 15 Dicembre 2020 10:27

chessboxingCiao a tutti! É stato un match emozionante, un po' perché mi avete fatto tornare alla mente centinaia di aneddoti di quando avevo io la vostra età, un po' perché avere i Russi di fronte giocando in casa loro è un po' come incontrare il Brasile ed entrare nel Maracanà, se uno fa il calciatore. Pochissime città occidentali sarebbero state in grado di mettere in piedi una squadra per giocare e noi l'abbiamo fatto senza batter ciglio in poco più di una settimana. Che poi vedervi chattare prima e durante il match fra di voi e coi Russi è stata un esperienza! Con Adrian madrelingua ci abbiamo messo anche un tocco di classe in più. Perdere 423 a 137 può sembrare eclatante, ma considerate: è circa come avere perso 3-1, che visto in questo modo non sembra più un gap così inaccettabile. Se poi ci aggiungete il berserk che ha gonfiato il risultato a dismisura, il mancato punto già conseguito di Giulio allo scadere del tempo di gioco e un po' di emozione che inevitabilmente ha coinvolto tutti vi accorgete che già adesso il risultato reale è stato di circa 2-1 per loro. Fra le tante note liete Riccardo è stato quasi sempre in diretta sul live in russo, e questo la dice lunga sul livello espresso. Considerate anche che l'elo al di sotto dei 2200 non ha significato, ma davvero, non dovrebbe esistere. In particolare se parliamo della fascia 1000-1600 il valore di un giocatore non ha alcuna attinenza col numero che si porta dietro. Guardando l'elo sembrava fossimo lì lì sulla carta, ma in realtà loro erano più quotati già in partenza. Avessimo avuto di fronte Londra/Parigi/Madrid/ecc. con gli stessi numeri saremmo stai favoriti noi, ve lo dico per esperienza diretta. Dopodiché, ok: loro certamente ci investono più tempo e si applicano di più, e questo fa una differenza grossa che, se il match viene giocato lampo, diventa incolmabile. Ma adesso noi abbiamo un anno davanti, tante cose possono succedere. Ci sono tante cose da fare, ma per ora vi dico quella imprescindibile: scaricate le partite che avete giocato, tutte. Poi, una volta che le avete, rianalizzatele fino all'esaurimento.